Agenzia falsa su camper rubato

0
460
foto dal web
- Pubblicità-

 E’ la ‘scoperta’ fatta dai Carabinieri della Stazione di Roma Villa Bonelli che hanno sottoposto a fermo un 37enne romano, trovato in possesso di carte d’identità, tessere sanitarie, carte di credito, patenti di guida e carte di circolazione falsi. I militari da qualche giorno, in via Frattini, avevano notato un certo viavai di persone dal mezzo e hanno voluto vederci chiaro: nel corso del controllo, hanno trovato documenti interamente contraffatti tra cui patenti di guida nazionali ed estere, supporti di plastica equivalenti per forma e dimensione a quelli originali, una stampante termica a colori specifica per card in plastica, targhe di auto e moto rubate. In un computer l’uomo aveva memorizzato e classificato procedure e strumenti per produrre differenti tipologie di documenti scegliendo di volta in volta il file giusto a seconda delle esigenze. Il camper, utilizzato come casa e ‘ufficio’, era stato rapinato lo scorso 5 maggio: il 37enne, fintosi cliente, rispondendo a un annuncio di vendita on line, dopo essersi incontrato con il proprietario del veicolo lo aveva spinto ed era fuggito con il mezzo. Per “ripulirlo” e renderne difficoltoso il rintraccio, aveva clonato targa e documenti di un identico camper di proprietà di una signora della provincia di Lecce, completamente ignara.

L’uomo disponeva pure di una Mini Cooper, anch’essa con targhe e documenti clonati, che aveva rubato durante un test drive presso una nota concessionaria della capitale: dopo il canonico giro di prova era sparito, senza restituire la vettura. Nel bagagliaio della vettura sono state trovate 4 taniche di plastica contenenti complessivamente 80 litri di benzina e 16 cubetti accendi fuoco tipo ‘diavolina’. A quel punto l’uomo è stato fermato e condotto a Regina Coeli in attesa della convalida.

Molteplici i reati contestati: rapina, ricettazione, riciclaggio, possesso di carte di credito contraffatte, sostituzione di persona, possesso e fabbricazione di documenti falsi. 

- Pubblicità-
Articolo precedenteLe mille, per non dimenticare
Articolo successivoPoliziotto accusato di contiguità al clan Zagaria
Responsabile di Redazione - Palermo Nata a Palermo nel 1992, ha frequentato l’Istituto Salesiano Don Bosco Ranchibile, dove ha conseguito il Diploma di Scuola Superiore; la sua passione per l’arte e per la letteratura l’ha spinta ad intraprendere studi di matrice umanistica. Laureanda in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Palermo, si è impegnata attivamente, penna alla mano, nella valorizzazione degli anfratti più nascosti ed incantevoli di una Palermo tutta da scoprire. Da sempre affascinata dal mondo della carta stampata, Giorgia ha preso parte ad iniziative volte a garantire il rispetto dell’universo femminile ed a favorire una maggiore partecipazione della donna alla vita politica e sociale. Idealista e determinata, intende contribuire con ogni mezzo al miglioramento delle condizioni della sua amata città, affinché possa essere restituita al suo antico ed eterno splendore.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui