Caos Elezioni regionali . Ecco chi sono i candidati .

0
394
- Pubblicità-

 

Si avvicina Novembre e con esso le Elezioni regionali in Sicilia . In questo Settembre iniziano già a profilarsi i nomi dei possibili candidati a Palazzo D’Orleans ( sede del Presidente della Regione ), mentre di programmi si parla poco o nulla . Il Governatore uscente Rosario Crocetta aveva annunciato una sua candidatura fuori dal PD, con la lista “Megafono” , durata poco . E’ di qualche giorno fa la decisione della sua rinuncia dopo un incontro a Roma con Matteo Renzi . Adesso Crocetta figura tra i sostenitori del candidato ufficiale PD Fabrizio Micari .

 

E’ stato Sebastiano “ Nello ” Musumeci il primo ad ufficializzare la sua candidatura il 28 aprile 2017 con il suo movimento #Diventeràbellissima,  senza attendere l’investitura delle altre forze del centrodestra che poi è arrivata, prima con l’appoggio di Meloni ( Fratelli d’Italia ) e Noi con Salvini, successivamente di Energie per l’Italia di Stefano Parisi e solo in ultimo di Micciché e Berlusconi .  Nello Musumeci ha una lunga esperienza politica ed amministrativa , è stato in passato Presidente della Provincia di Catania ( con Enzo Bianco Sindaco protagonista della cosidetta “ Primavera di Catania ” ) ed attualmente Deputato all’Ars          ( Assemblea Regionale Siciliana ) . Già candidato alle Elezioni 2012 come Presidente, è alla sua seconda prova consecutiva . E’ noto anche per essere stato sotto scorta per aver subito minacce dalla mafia tra il 1995 e il 2001 e dal 2005 al 2006 .

 

 L’ufficialità della candidatura di Giancarlo Cancelleri da parte del Movimento 5 Stelle è arrivata il 9 luglio scorso . Cancelleri è Deputato all’Ars e già leader del movimento in Sicilia, scelto attraverso le primarie online . Avvicinatosi alla politica con i primi V-Day di Beppe Grillo, e all’attivismo in precedenza protestando contro il caro bollette ATO CL1 nella sua Caltanissetta con un comitato di cittadini, ha poi partecipato alle Regionali 2008 con la lista Amici di Beppe Grillo e alle Comunali 2009 con la lista Grilli Nisseni , prima come attivista poi come candidato . Di recente hanno colpito molto ed hanno scatenato polemiche le sue dichiarazioni sull’abusivismo di necessità . Presentatosi come candidato Presidente alle Regionali 2012, adesso ci  riprova. Anche se un ricorso al Tar ha recentemente sospeso la sua candidatura. 

 

Il 29 luglio scorso era stata resa nota a sinistra la volontà iniziale di candidare Ottavio Navarra da parte di Azione Civile, Rifondazione Comunista e PCI ( Partito Comunista Italiano ) ; questa è stata seguita dalla scelta di candidare alla Regione Sicilia da parte di Articolo 1 MDP ( Movimento Democratico e Progressista ) e Sinistra Italiana,  il giornalista, sceneggiatore e politico Claudio Fava, appoggiato poi anche da Possibile di Civati .  La candidatura di Navarra durerà poco perché in seguito, con una nota congiunta assieme a Claudio Fava, Navarra farà un passo indietro lasciando il campo per l’unità della sinistra . Fava è attualmente deputato alla Camera all’interno del gruppo parlamentare di Articolo 1 MDP, dopo essere transitato da Sinistra Italiana . Ha alle spalle una lunga carriera politica trascorsa all’interno della sinistra . E’ inoltre Vicepresidente della Commissione Parlamentare Antimafia . Da ricordare la sua attività di sceneggiatore che lo ha portato ad essere coautore del pluripremiato film cinematografico “ I Cento Passi ”, sulla vita del simbolo antimafia Peppino Impastato . Il tema del contrasto alla mafia è per lui molto importante, dal momento che il padre Giuseppe Fava è stato una vittima di Cosa Nostra .

 

Sinistra e centrosinistra non trovano una linea comune . Il 22 agosto si presenta un nuovo candidato, Fabrizio Micari  , rettore dell’Università di Palermo . Il suo nome trova uniti PD ed Alternativa Popolare di Angelino Alfano, assieme a Leoluca Orlando , Sindaco di Palermo, e i Centristi per la Sicilia di Giampiero D’Alìa . Palermitano, una vita passata all’interno dell’Università . La sua carriera accademica inizia con la Laurea nell’86 in Ingegneria Meccanica e la nomina a ricercatore due anni dopo . successivamente diventerà Direttore del Dipartimento di Tecnologia Meccanica, Produzione ed Ingegneria Gestionale dal 2008, Preside della Facoltà di Ingegneria nel 2010 . Infine dimessosi nel 2015, viene eletto Rettore con una maggioranza quasi plebiscitaria .

 

Questi sono i candidati dei principali partiti e movimenti politici nel contesto nazionale e locale, ma vi sono anche alcuni candidati di liste alternative, a cominciare dalla candidatura, che molto clamore ha suscitato,  di Vittorio Sgarbi . L’Ex Sindaco di Salemi già dallo scorso 6 Aprile aveva preannunciato la sua intenzione di candidarsi, rinnovandola recentemente . Il noto critico d’arte e personaggio televisivo, famosissimo per le sue liti contro diversi personaggi noti, ha collezionato nella sua vita una serie di procedimenti penali per diffamazione con alterne fortune . Oltre ad essere stato Sindaco di Salemi (Trapani ) , esperienza conclusasi con lo scioglimento per infiltrazioni mafiose, è stato Primo Cittadino di San Severino Marche nel ’92 con una coalizione a guida DC e MSI . In parallelo alla carriera di critico e quella televisiva, ha militato nei più disparati partiti politici, avendo diversi incarichi (anche da deputato con Forza Italia e i Radicali )  dal PCI alla DC, da Forza Italia all’Unione ( centrosinistra ), passando per il connubio con i Radicali di Pannella, nella lista Pannella-Sgarbi .  Ha fondato per queste elezioni il movimento politico “Rinascimento” .

 

Tra le liste e i movimenti che hanno presentato candidati indipendenti vi sono i sicilianisti autonomisti  Siciliani Liberi che supportano Roberto la Rosa, avvocato palermitano . Altra lista sicilianista è Noi Siciliani che presenta il candidato Franco Busalacchi. La coalizione formata da PLI ( Partito Liberale Italiano ), i movimenti “ Libertas ”, “ Veritas ” ,“Rinascita Socialdemocratica ” e “Lista Civica per il Lavoro”, sostiene La “democristiana” ( così si autodefinisce ) ed autonomista Piera Maria Loiacono, ex assessore a Campofelice di Fitalia . 

                                                                                                                                                                 

                                                                                                                                                                                                                   Michele Bruno

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui