Carceri; sventato dalla polizia penitenziaria suicidio di un detenuto

0
384
- Pubblicità-

“Nel pomeriggio di ieri un detenuto mafioso classificato alta sicurezza ristretto nel carcere di Caltanissetta, al quale era stato notificato il decreto del cosiddetto carcere duro “41 bis” ha tentato di togliersi la vita tramite impiccagione.”

A renderlo noto e’ il vice segretario generale osapp – mimmo Nicotra – che pone l’attenzione sul fatto che, anche questa volta, si e’ scongiurato il peggio grazie al tempestivo intervento del poliziotto penitenziario in servizio nella sezione coadiuvato egregiamente dal preposto.

“grazie al tempestivo intervento ed all’esperienza maturata, continua Nicotra, si e’ scongiurato l’ennesimo suicidio in carcere. Il detenuto adesso si trova ricoverato, fuori pericolo, presso l’ospedale ma l’esperienza del tentato suicidio ha sicuramente turbato l’aspetto psicologico.”

“la polizia penitenziaria in sicilia e’ ridotta ai minimi grazie alla grande professionalità acquisita riesce a scongiurare episodi simili, ma fino a quando – conclude Nicotra – si potrà ancora contare sulla buona sorte? Chi salverà la polizia penitenziaria che lentamente ed inesorabilmente si sta riducendo ai minimi termini? In futuro, con questo trend negativo per la polizia penitenziaria, chi assicurerà la tanto decantata sicurezza attraverso il controllo sulla popolazione detenuta?”

—————————–
MIMMO NICOTRA
VICE SEGRETARIO GENERALE O.S.A.P.P.

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui