Continua inesorabile la violenza sulle donne

0
379
Femminicidi in Italia
- Pubblicità-

Due donne, due sorelle di qualcuno, due mamme di qualcuno. Due donne che, in mezzo alle tante donne di cui ogni giorno si sente parlare, passano quasi in sordina. Due donne, due che avrebbero, ancora una volta, potuto essere la vicina, l’amica, la conoscente.

La commissione parlamentare sul femminicidio parla di una percentuale del 25%, ossia un quarto degli omicidi commessi in Italia negli ultimi 4 anni ha come vittima una donna.

Una lite scatenata per un’eredità è bastata ad un impiegato cinquantenne di Busto Arsizio per picchiare la sorella, e per cospargerla di liquido infiammabile. La donna, che si trovava nel suo negozio a Fagnano Olona (Varese), è stata fortunatamente soccorsa dai passanti che hanno altresì permesso l’arresto del fratello nonché aggressore. La seconda vicenda riguarda, invece, una donna che ha perso la vita, l’ennesima in un triste ammontare di violenza. A Melfi, un uomo di 33 anni facente la guardia giurata, in preda a motivazioni tuttora ignote, ha dapprima tolto la vita alla moglie 27enne e successivamente si é suicidato.

Due storie che presto saranno dimenticate. Due donne fra le tante che continuano a morire, vittime troppo spesso di una cultura che non sa educare gli uomini.

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui