Lo Scordabolario di Salvo Piparo per la Rassegna “Il Teatro siamo Noi”

0
126
- Pubblicità-

Venerdì 15 febbraio, il Teatro Vittorio Alfieri di Naso ospita Salvo Piparo con il suo spettacolo “Lo Scordabolario“, IV appuntamento della Rassegna “Il Teatro siamo Noi”.

Nato per gioco, tra uno spettacolo e un altro, Lo Scordabolario, ideato, pensato e girato da Salvo Piparo, diventa dapprima una rubrica virtuale per raccontare parole dimenticate sui social, e poi uno spettacolo teatrale.

Un dizionario delle parole perdute che ne rivoluziona il significato antico per proiettarlo in un linguaggio moderno e per niente dimenticato. Al contrario le sfilze di parole prese in esame dentro i capitoli de Lo Scordabolario sono reimpastate con ingredienti moderni, ricavati dal linguaggio corrente, dalle storpiature e dalle cattive abitudini.

Al momento sono 31 gli argomenti trattati e 31 i capitoli pubblicati con grande successo di followers e condivisioni, primo fra tutti il capitolo 11, Le 100 sfumature del cornuto, che ha superato le 180 mila visualizzazioni in poche ore, arrivando a fare il giro del mondo in soli tre giorni.

Un modo originale per spolverare antiche parole, più o meno conosciute, per strappare una risata, un ricordo o semplicemente per imparare un po’ della nostra storia.

Per l’occasione, Lo scordabolario punterà la sua lente d’ingrandimento sugli antichi mestieri, sui mestieranti di una volta. Un capitolo speciale su quello che rimane e su quello che si è perduto; sulle maestranze che in Sicilia si sono sbiadite e su quelle che invece sono state volutamente tramandate.

Ad arricchire lo spettacolo, gli strumenti provenienti da tutto il mondo del Maestro polistrumentista Michele Piccione.

Salvo Piparo è custode delle più antiche memorie. Da anni racconta la Sicilia e le sue mirabili storie di vita e leggende popolari attraverso la tecnica del Cunto. Ricercatore attento delle tradizioni popolari, protagonista indiscusso tra i narratori che meglio conoscono la storia di Palermo e della Sicilia tutta, appassionato, devoto e straordinario interprete della voce del popolo che, attraverso le sue rappresentazioni, ritorna ad essere espressione autentica della saggezza più profonda. Salvo Piparo dà voce ai grandi pensatori di strada, maestri indiscussi dell’arte del saper vivere attraverso la lente dell’ironia e dell’audace sopravvivenza, tra comicità e crudo realismo.

Tra i successi teatrali più recenti ricordiamo Pallonate scritto e diretto da Ficarra & Picone e Buttanissima Sicilia tratto dall’omonimo libro di Pietrangelo Buttafuoco.

È protagonista del primo film “miracolo” siciliano, totalmente coprodotto da tutti i partecipanti, Ore 18 in punto, con la regia di Pippo Gigliorosso e la colonna sonora composta da Francesco Di Fiore, interpretata da Giovanni Sollima, Gli Archi Ensemble e Oriana Civile, Coordinatore Artistico della Rassegna del Comune di Naso che ospita Salvo Piparo il 15 febbraio. Ha partecipato al film Andiamo a Quel Paese di Ficarra & Picone ed è stato l’attore narrante della trasmissione di Rai3 Amore criminale condotto da Barbara De Rossi.

Sul palco:
Salvo Piparo: cuntista
Michele Piccione: voce, tamburi a cornice, darbuka, cajon, bouzouki, chitarra battente, cornamusa scozzese, gaita gallega, zampogna a chiave, zampogna a paru

Ingresso: da 25 a 15 euro
Lo spettacolo inizierà puntuale alle 21:30
Il botteghino aprirà alle 20:00
INFO E PRENOTAZIONI
Ufficio Turistico 0941960076
ufficioturistico@comune.naso.me.it

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui