DemocracyAlive, l’Europa celebra la Democrazia

0
56
- Pubblicità-

Si è svolto dall 11 al 13 Aprile scorsi sull’isola di Texel (in Olanda) il Festival DemocracyAlive organizzato dal Movimento Europeo Internazionale in collaborazione con il Parlamento Europeo. Il CarrettinoNews è andato sul posto a vivere questa tre giorni con al centro la Democrazia e le realtà Sociali Europee.

Non è bastato né il freddo (con temperature che non hanno mai superato i 6° di massima) né il dubbio “caffé” a fermare né noi né il pubblico di DemocracyAlive, il festival sulla Democrazia organizzato dal Movimento Europeo Internazionale, svoltosi al Groeneplaats sull’isola di Texel situata a Nord dell’Olanda. A far da protagonista all’evento l’essenza della Democrazia: il confronto e la presenza di tante realtà sociali!

Una tre giorni intensa, che ha visto la presenza costante all’interno del parco di diversi stand di tante realtà sociali Europee tra le quali: L’Assemblea delle Regioni Europee, la Lobby Europea delle Donne, L’unione degli Studenti Europea, L’unione Confederata dei Sindacati Europei, AEGEE, EVBB, The Democratic Society ed European Citizens Initiative; le realtà sociali si sono perfettamente incastrate con le realtà partitiche Europee come ALDE (Alleanza dei Liberali e Democratici Europei), EPP (Partito Popolare Europeo), i Verdi e Volt!

Durante i tre giorni agli eventi nei singoli stand delle realtà (eventi dalla natura sia ludica che informativa) si sono alternati gli eventi nel Main Stage ove, tra dibattiti ed ospiti (tra i quali gli Spitzenkandidaten dei maggiori partiti, i cosiddetti “candidati di punta” che sono i soggetti nominati da ogni Partito per la Presidenza della Commissione Europea; la Presidenza della Commissione viene assegnata allo Spitzenkandidaten del Partito che abbia preso il maggior numero di seggi) si è avuto modo di instaurare un vero e proprio confronto culturale e di contenuti sullo stato della Democrazia in Europa e sulle azioni Politiche e di sviluppo che gli Europei possono metter in campo.

Ma quale è stata l’importanza di questi 3 giorni? In una parola: racchiudere l’essenza dell’Europa, in un sol posto, per 3 giorni. Vi sembra poco? Non lo è affatto, pensate infatti a quanti cittadini sappiano dell’esistenza del Sindacato Europeo dei lavoratori, o a quanti cittadini sappiano quali siano le proposte dei diversi Partiti Europei, o ancora, a quante realtà Sociali si muovano in Europa; durante quei 3 giorni si sono incontrate, incrociate e confrontate diverse realtà e, sorprendentemente, nonostante i chilometri di distanza, tutte hanno un fondo comune di visione, di azione, di fare; le somiglianze di modi ed azioni sono incredibili e sono ben più di quanto si possa immaginare limitandosi ad una lettura a distanza della realtà Europea. In quei 3 giorni l’essenza del Sogno Europeo ha preso corpo e, per quanto possa sembrare strano, il numero di Italiani che fanno parte di queste realtà è alto! (Gli stand del Partito Popolare Europeo e del Sindacato dei Lavoratori Europeo ad esempio erano guidati praticamente quasi esclusivamente da Italiani, anche over 30!). Ed, in aggiunta a ciò, cospicuo è stato anche il numero di extra Europei presenti, trai quali diversi Cinesi che, per formazione e cultura, hanno per la prima volta avuto un impatto diretto con il concetto di Democrazia.

Ultimo, ma non meno importante, da segnalare anche la presenza di importanti nomi di mercato in qualità di Sponsor quali: Google, Twitter e FlixBus; che hanno voluto ribadire il loro impegno per la Democrazia.

- Pubblicità-
Articolo precedenteBorsellino, quell’ultima intervista dimenticata.
Articolo successivoCannabis, il proibizionismo uccide
Inizia il suo percorso da attivista all'età di 12 anni ed inizia contemporaneamente l'operato politico di rappresentanza all'interno delle aule scolastiche accompagnando la passione per il montaggio di Video e creazione di filmati. In ambito studentesco viene eletto nel 2016 VicePresidente della Consulta Provinciale degli Studenti di Messina, durante lo stesso mandato viene nominato all’interno del progetto del MIUR “Partecip@rte” all’interno del quale è lui a proporre e mettere in piedi il portale “Consulti@moci, durante il medesimo mandato inoltre è membro dell'organo di Garanzia del ITIS Verona-Trento. Scrive, assieme a Costanza Pizzo, la Proposta di Regolamento Regionale sulla Scuola-Lavoro presentata in Assessorato Regionale. Fonda nel Maggio 2017 "Fare Per Cambiare -Libera Associazione Giovanile-". Dal Novembre 2017 all'Aprile 2018 è stato Responsabile del Coordinamento di UIL Giovani Messina. Diplomato in Informatica e studente alla Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali dell’Università di Messina, dal 26 Maggio 2018 è Coordinatore Amministrativo all'interno di una ONLUS della provincia di Messina Contattami a: amangano@ilcarrettinonews.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui