FELUCA: APPELLI E RASSICURAZIONI CADUTI NEL VUOTO PROCLAMATO LO STATO D’AGITAZIONE, DAL 1. LUGLIO SARA’ SCIOPERO

0
303
- Pubblicità-

16 giugno ’10 – Pronti a sospendere per intero tutti i servizi di rete civica. Alla Feluca Spa è proclamato lo stato d’agitazione sino al 30 giugno dei dipendenti. Una decisione presa alla luce dell’immobilismo e della contraddittorietà che ha caratterizzato il comportamento dei Soci di Parte Pubblica della società” hanno scritto i rappresentanti di Fim Cisl, Fiom Cgil e Ugl in una lettera inviata al Sindaco Buzzanca, al presidente della provincia Ricevuto, al liquidatore di Feluca Santamaura e al Prefetto Alecci. “Nonostante gli appelli e le richieste di incontro mai pienamente attese – hanno evidenziato le segreterie provinciali – le ripetute assicurazioni non si sono mai tradotte in fatti per la tutela delle legittime ragioni dei dipendenti di Feluca. E’ gravissimo e non più tollerabile il ritardo delle Amministrazioni nel rispetto delle scadenze necessarie a portare a compimento l’iter di soluzione alla vertenza Feluca, un percorso proposto innanzi al Prefetto nel febbraio 2008. Una situazione che registra gravissime difficoltà economiche per i dipendenti a causa della mancata corresponsione di 14 mensilità”.
Fim Cisl, Fiom Cgil e Ugl hanno proclamato lo stato di agitazione sino al 30 giugno con la garanzia dell’erogazione dei servizi minimi, mentre dal 1.
luglio i dipendenti attueranno lo sciopero che sospenderà tutti i servizi di rete civica.

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui