Fra violenza e burocrazia, Spazzatura nel caos

0
436
Al centro l'ispettore Biagio Santagati
- Pubblicità-

Continua per Messina l’odissea della raccolta dei rifiuti solidi urbani. Ai disagi che in questi giorni hanno visto la città di Messina sommersa dai rifiuti, si aggiunge un nuovo capitolo. 

Da questa mattina la discarica di Catania, alla quale la città di Messina si appoggiava, resterà chiusa ad oltranza per uno sciopero dei lavoratori della nettezza urbana di Motta Sant’Anastasia. 

Gli operai hanno deciso, per problemi economici e gestionali, di occupare la discarica di Catania che appunto resta per ora inutilizzabile. 

A questo si aggiunge un altro fatto legato all’inciviltà di alcuni messinesi, che supera il limite della legalità. La squadra del controllo sui rifiuti solidi urbani per la legalità e il decoro di Messina, capitanata dall’ispettore Biagio Santagati, spesso subisce violenze fisiche. Come è avvenuto questa mattina: nel momento in cui l’Ispettore Biagio Santagati sull’asse Giostra-Ritiro, si ferma per verbalizzare un cittadino che buttava la spazzatura fuori orario, lo stesso Santagati viene malmenato dovendo così ricorrere alle cure ospedaliere.

Maleducazione, inciviltà e violenze oltre ai disagi puramente tecnici e amministrativi. L’ispettore Santagati ha ricevuto le cure di primo soccorso presso l’Ospedale Piemonte di Messina, in viale Europa.

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui