Guida per il viaggiatore squattrinato: Partiamo dalla partenza!

0
1052
- Pubblicità-

Viaggiare, prima di essere un lusso, è un piacere. Ma di qualsiasi tipologia di viaggio si parli, che sia di lavoro, di istruzione o di svago, alcune semplici accortezze permettono di rendere questa esperienza gratificante non solo per lo spirito, ma anche per il portafogli. E di questi tempi, la cosa non guasta!

Ecco semplici regole, da interpretarsi meglio come consigli, che aiuteranno il ‘viaggiatore squattrinato’ a godere a pieno del proprio soggiorno fuori porta.

Per organizzare un viaggio all’insegna del risparmio, senza voler rinunciare alle comodità, il punto di partenza è, appunto, la partenza.

COME E QUANDO PRENOTARE

Inutile dire quanto sia conveniente una prenotazione eseguita con notevole anticipo rispetto alla data di partenza.

Soprattutto per chi viaggia in aereo, la prenotazione, come si sa, più è anticipata, meglio è. Attenzione ai siti che promettono viaggi talmente economici da costare meno di un caffè… l’inganno è dietro l’angolo. Si inseriscono i propri dati e…puff! Ecco che compaiono le varie tasse dai nomi improbabili che fanno lievitare il nostro biglietto. E svanire le nostre aspettative di aver fatto ‘il colpaccio’! Niente paura, basta essere preparati. Alcuni siti di ricerca permettono di visualizzare il prezzo definitivo del biglietto già durante la prima fase della ricerca. Personalmente, consiglio Skyscanner (www.skyscanner.it), semplice da consultare e con grafici mensili molto chiari che permettono di scegliere il periodo meno costoso. Nel caso di viaggi dalle date non flessibili, se proprio non siete riusciti a prenotare con il dovuto anticipo, la soluzione più consigliabile è sicuramente il ‘last minute’. La regola del giusto anticipo vale anche per chi viaggia in treno. Le offerte non mancano.

Per chi viaggia in pullman i costi di solito non variano, a meno che non si parli di tour organizzati dalle agenzie di viaggio. Per e dall’Italia (escluse le isole maggiori) la società di trasporti Flixbus (www.flixbus.it) offre tariffe molto vantaggiose, con viaggi a partire da 5€.

Per gli avventurieri figli della generazione dipinta da Kerouac nel suo ‘On the road’, sono molte le soluzioni che rendono tecnologico il sempre affascinante autostop. Numerosi i gruppi sui social network o i siti (blablacar in testa www.blablacar.it ) che permettono ai guidatori di offrire passaggi auto in cambio di un contributo per le spese. Ottima soluzione sia per chi non guida o non può utilizzare un’auto per lunghi tragitti, che per chi deve affrontare un lungo e oneroso viaggio su quattro ruote.

IL BAGAGLIO

Ebbene sì. Anche il bagaglio può far risparmiare.

Sin dalla preparazione della valigia, piccole accortezze permetteranno di non incappare in scomode spese impreviste, soprattutto per chi viaggia in aereo.

Per chi viaggia in treno, in macchina o con il bus, la regola principe è ‘la comodità prima di tutto’. Trolley al posto dei borsoni e zaini al posto delle borse a spalla. Più complicato per chi viaggia in aereo. Controllate sempre le condizioni e i regolamenti della vostra compagnia. Dimensioni del bagaglio a mano, peso massimo e, soprattutto, numero di bagagli a mano consentiti. Su questo punto si fa sempre tanta confusione. Per ‘bagaglio a mano’ si intende un trolley o un borsone delle dimensioni specificate, che variano da compagnia a compagnia. Le borse, i borselli, le borse porta pc, sono considerati ulteriori accessori per i quali la compagnia esprime chiare istruzioni. E’ sufficiente controllare sul sito della compagnia, o chiamare il servizio clienti, per conoscere le disposizioni vigenti per la vostra prenotazione. Attenzione quindi al peso, alle dimensioni e alla possibilità di portare con voi, oltre al bagaglio a mano, anche una borsa con i vostri effetti personali. Eviterete imbarazzanti blocchi al check in o agli imbarchi, eventuali spese per l’imbarco in stiva del bagaglio eccedente, e le lamentele degli altri viaggiatori in coda dopo di voi. Per il bagaglio da stiva, anche lì l’informazione salva il portafogli. Controllate bene il peso massimo e fate sempre in modo che la vostra valigia sia piuttosto inferiore al limite, in modo da non dovervi preoccupare se, al ritorno, avrete con voi qualche souvenir… o qualche decina di articoletti acquistati al mercatino trovato con google maps!

L’ALLOGGIO: COME SCEGLIERE PER RISPARMIARE

Si potrebbe dire che la scelta dell’alloggio sia strettamente legata alla tipologia di viaggio che si ha in mente. Chi viaggia per trovare relax e distrazione, sicuramente cercherà nel suo alloggio tutte quelle caratteristiche che possano garantire il raggiungimento del massimo confort. Chi invece ‘viaggia per viaggiare’, per conoscere posti nuovi e nutrire lo spirito, l’alloggio diviene un contorno. Un luogo dove poter riposare le membra in vista di una nuova giornata all’insegna della scoperta.

Prima di prenotare quindi, fondamentale è avere ben chiaro che tipo di viaggio si vuole intraprendere, e decidere di conseguenza in base ai servizi offerti dalle strutture.

Le soluzioni sono molteplici. Camere, residence, ostelli e camping. Infinite soluzioni per soddisfare al meglio le esigenze di ogni viaggiatore.

Per il nostro viaggiatore squattrinato, anche per l’alloggio, vale la regola del ‘chi prima prenota meglio alloggia’. Prenotare con anticipo garantisce sicuramente maggiore scelta e minori spese. Sia che si prenoti con anticipo o all’ultimo momento però, le nuove tecnologie permettono al viaggiatore che sappia barcamenarsi tra app e siti di trovare la buona offerta anche a pochi giorni dalla tanto agognata vacanza.

Le app e i siti di prenotazione abbondano. Veri e propri motori di ricerca che comparano le offerte di numerosi siti proponendo pacchetti, offerte last minute e tante modalità per ‘filtrare’ la propria ricerca e trovare facilmente il proprio alloggio. Sicuramente tra le più consigliate compare Booking (www.booking.com), con un sistema di ricerca per città, paese, e una modalità di visualizzazione sia per elenco che per mappa. In questo modo, è possibile scegliere la propria struttura più vicina ai luoghi di interesse.

Altro modo intelligente per trovare un alloggio a basso costo, è l’ormai sempre più diffuso Air B&B. In breve, la pratica che vede privati cittadini mettere a disposizione la propria abitazione, o parte di essa, in cambio di un piccolo compenso. Un’ottima soluzione per il viaggiatore senza troppe pretese, che vive il viaggio on the road e l’alloggio come semplice appoggio.

ATTENZIONE ALLE SPESE COLLATERALI! Quando si sceglie un alloggio, spesso si pensa a trovare la struttura con i prezzi più convenienti, senza considerare tutta una serie di caratteristiche che porteranno il nostro viaggiatore a spendere più di quanto prospettato. Le spese collaterali sono dietro l’angolo. E’ bene quindi considerare alcune piccole accortezze che permetteranno di raggirare tutte quelle spese cui si può incorrere se si sceglie la struttura sbagliata perché abbagliati dal prezzo basso.

  • Tipologia di struttura. Dalla più economica soluzione dell’air B&B o degli ostelli fino al residence, è opportuno scegliere il tipo di struttura più consono alle proprie esigenze. Un residence con angolo cottura permetterà di risparmiare sul cibo. Un ostello garantisce un letto a basso costo, a discapito della privacy.
  • La distanza. Attenzione alla posizione della vostra struttura! Spesso dietro costi molto bassi si celano distanze omeriche dai luoghi di principale interesse. Il risparmio ottenuto con una camera economica risulta così inutile al cospetto delle spese per i trasporti e gli spostamenti.
  • Vicinanza a ristoranti. Viaggiare è conoscere nuove culture. Culture che spesso hanno nel cibo un aspetto fondamentale del proprio carattere. Valutate quindi anche strutture vicine a ristoranti e punti di ristoro. Soprattutto se usufruite di una mezza pensione, la possibilità di poter cenare o pranzare senza essere costretti a prendere un mezzo di trasporto è sicuramente un aspetto da considerare.

 

Ricapitolando. Le regole base per una partenza senza sorprese sono poche, ma importantissime:

  • Il giusto anticipo garantisce prenotazioni più convenienti
  • Attenzione al bagaglio (peso, misure e numero di valigie)
  • L’alloggio deve garantire comodità e vicinanza ai luoghi di interesse e/o ai mezzi di trasporto
  • Le app sono ottime compagne di viaggio!

Detto questo, buona partenza!

GS Trischitta

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui