In Sicilia il contrasto alla povertà si chiama Staff Famiglia

0
341
- Pubblicità-

Persona. Cosa vuol dire essere una persona? Vuol dire essere un soggetto cui va riconosciuto il sacro valore di individuo, nella sua autonomia, fulcro del sistema socio-culturale, pilastro centrale del sistema sociale.

La persona è un soggetto con un vissuto individuale e familiare, con una propria dignità e autonomia nella scelta del proprio percorso di vita.

Non tutte le persone, però, hanno la possibilità di condurre una vita “normale”, a causa del fenomeno della povertà sempre più consistente in Italia e soprattutto in Sicilia.

I dati resi noti dall’Istat per il 2009 indicano alti livelli di incidenza della povertà e mostrano un aumento del valore dell’intensità della povertà assoluta.

La povertà, oggi, è un fenomeno complesso, legato soprattutto ai cambiamenti storici, culturali e sociali delle società contemporanee. Oggi, infatti, non è povero solo chi non può provvedere alla propria sussistenza a causa di una quota bassa di reddito, ma è povero anche chi, pur lavorando regolarmente, diventa una figura marginale alla società e non interagisce con essa.

Il libro bianco del welfare, diffuso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, afferma la centralità della persona e della famiglia come soggetto protagonista nelle dinamiche della nostra società. Pertanto, oggi, più che mai, è necessario puntare su nuove politiche di welfare che vedano il coinvolgimento delle Istituzioni e del privato sociale a sostegno della popolazione a rischio di marginalità sociale, in un mondo quasi tutto globalizzato che corre e fa andare avanti solo chi ne ha le possibilità. È importante, pertanto, cogliere i diversi volti della povertà, facendo valutazioni soggettive e osservazioni specifiche.

A fronte di tale emergenza, il Consorzio Sol.Co. Catania – Rete di Imprese Sociali Siciliane, da anni impegnato in attività di sostegno alla persona e contrasto alla povertà, ha intrapreso un percorso di riflessioni, nate dall’ascolto quotidiano dei bisogni e delle reali problematiche esistenti sul territorio, proponendosi con un progetto per contrastare le vecchie e nuove povertà. Ottenuto il finanziamento da parte dalla Regione Siciliana, nell’ambito dell’Avviso pubblico di sperimentazione di azioni urgenti di contrasto alle vecchie e nuove povertà, il Consorzio Sol.Co. Catania sta portando avanti, con impegno e dedizione, il progetto Staff Famiglia, con cui ha messo in moto un sistema “sociale” di Rete, con la partecipazione attiva del privato sociale, rappresentato da un gruppo di cooperative sociali della Rete Sol.Co. presenti in tutto il territorio siciliano, delle Istituzioni locali, come i Servizi Sociali di 41 Comuni, tra cui Palermo, Catania e Messina e di strutture quali farmacie, ottici o studi professionali, pronte a dare il proprio contributo alla creazione di un distretto produttivo di rete.

Attraverso il programma di assistenza Staff Famiglia è possibile garantire, a migliaia di siciliani in situazioni di forte disagio socio-economico, servizi erogabili attraverso lo strumento del voucher, documento d’impegno con cui il Consorzio Sol.Co. Catania s’impegna a sollevare le persone da quello stato di bisogno imminente che non consente di avviare un processo di autonomia e di integrazione sociale. Grazie a questo sistema di assistenza, che studia le reali necessita riscontrate per singolo o gruppo famiglia, il Consorzio Sol.Co. Catania, in collaborazione con le Istituzioni locali, ha intrapreso un percorso sperimentale volto a migliorare le condizioni di vita delle persone in più ambiti, quali quello del sostegno alimentare, sanitario, socio-psico-pedagogico, abitativo e formativo, attraverso azioni che, incentrate sugli effettivi bisogni emersi, sono qualitativamente elevate e fortemente orientate alla rivalutazione del sistema di valori dell’individuo.

Questo impianto metodologico è supportato da uno Staff di esperti specializzati che, in sintonia con i Servizi Sociali dei 41 Comuni impegnati in questa attività e con le strutture d’offerta territoriali, prendono in carico la persona, secondo la logica dell’andare incontro ai bisogni, per aiutarla a costruire il proprio percorso di vita. È attivo anche un numero verde di consulenza e scambio di informazioni che permette alle Istituzioni locali e non solo di interagire con lo Staff Famiglia.

Questi sono gli strumenti con cui il Consorzio Sol.Co. Catania sta provando a cambiare l’aspetto sempre più assistenzialistico della nostra società e poco volto alla crescita umana. Sarebbe auspicabile, pertanto, che tutti i soggetti chiamati a realizzare questo programma di assistenza alle persone si unissero a formare una forte e consolidata Rete sociale, sostenuta da valori come l’altruismo, la solidarietà, la reciprocità e la cura verso la persona. Solo così probabilmente si potrà rivoluzionare il Welfare siciliano e migliorare le condizioni di vita quotidiane di ciascun individuo.

Staff Famiglia, certamente, sta compiendo il primo passo verso questo lungo cammino.

 

Ilenia Lodato

Ufficio Sviluppo

Consorzio Sol.Co. Catania

 

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui