Incendio doloso a Lentini. Rischio amianto

0
959
- Pubblicità-

A fuoco i capannoni dello stabilimento dell’ex Alba Sud di Lentini. Rischio amianto Nessuna bonifica dopo anni di abbandono. Adesso le fiamme divampate all’interno dello stabilimento. L’incendio è stato domato e probabilmente ha origine dolosa.
Il servizio Roberta Marilli

http://www.rainews.it/dl/rainews/TGR/media/sic-incendio-alba-sud-bfeeb227-4088-436f-9ccd-f1e51829da8f.html

La colonna di fumo nero visibile fin dal centro città.
L’incendio divampato poco dopo le 15,00 all’interno della ex ditta di imballaggi per gli agrumi, sulla strada per Scordia.
In fiamme sterpaglie, cassette di plastica e sacchi pieni di lastre di amianto, mai rimossi.
Un disastro annunciato che ora rischia di aggravare l’incombente pericolo per gli abitanti della zona.
Le alte temperature, Infatti, fanno seccare ulteriormente il materiale con una maggiore probabilità di polverizzazione.
25000 metri quadri di pannelli d’amianto.
Fallita vent’anni fa, questa bomba ecologica aspetta una Bonifica in un’area già martoriata da alti tassi di incidenza di Tumori.

“Vogliamo aiuto dalle istituzioni sopra di noi abbiamo scritto al Ministero abbiamo scritto alla commissione europea abbiamo scritto a chiunque noi non riusciamo a bonificare quest’area Rischiamo proprio l’avvelenamento.”

Sulla carta ci sono nuovi proprietari ed un progetto ambizioso: trasformare l’ecomostro in distretto dell’agroalimentare.
Il rogo domato da diverse squadre di vigili del fuoco, intervenuti immediatamente.
La caserma dei pompieri di Lentini appena dietro il capannone.
Sul posto anche la Protezione Civile, le auto botti di Lentini e Carlentini.
Presenti anche i tecnici dell’Arpa per i rilievi sulla qualità dell’aria.
Le fiamme partite da almeno 5 o 6 punti diversi.
Probabile la natura dolosa del rogo.

Quasi sicuramente il comune presenterà un esposto in procura contro ignoti.
poco distante, nel quartiere 167, ritrovati legna e cartoni accatastati

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui