Le Eolie ospitano dipendenti hotel Rigopiano

0
445
- Pubblicità-

Si tratta dei Dipendenti superstiti dell’Hotel Rigopiano, il cui aiuto è stato fondamentale per permettere il salvataggio dei sopravvissuti all’interno dell’Hotel colpito da una slavina lo scorso gennaio.

 

Le persone dell’Hotel hanno accolto con gioia e stupore l’iniziativa promossa dalle Isole Eolie: non è mai successo che in Italia venga organizzata un’attività del genere per ringraziare gli eroi moderni che, con umiltà e generosità, spesso a scapito della propria stessa vita, salvano vite umane.

 

L’Aeolian Islands Preservation Fund ha esteso l’invito, oltre ai gruppi di soccorso anche ai dipendenti dell’Hotel proprio perché, senza il loro aiuto, sarebbe stato difficile se non impossibile per i gruppi di soccorso salvare le persone intrappolate all’interno.

 

I gruppi di soccorso sono divisi in maniera tale che le strutture ed i ristoranti che hanno aderito li ospiteranno a turno, sia a Lipari sia sulle altre isole dell’arcipelago Eoliano, da cui sono arrivate le adesioni, nei mesi di Aprile, Maggio, Settembre e Ottobre.

 

Le compagnie di navigazione Siremar, Caronte Tourist e Liberty Lines confermano la propria disponibilità nel partecipare al progetto; anche Trenitalia (Gruppo FS Italiane) partecipa con gioia e generosità all’iniziativa: i soccorritori potranno infatti usufruire del viaggio gratuito fino alla Stazione di Napoli. Il 31 Marzo, dunque, i ragazzi del Rigopiano raggiungeranno Napoli in treno, alla volta delle Eolie, per risvegliarsi la mattina seguente alle Eolie, accolti dalla maestosità di Stromboli e dal blu del nostro meraviglioso mare.

 

Nel mese di Maggio sarà invece la volta del gruppo del Soccorso Alpino e della Protezione Civile.  Saranno ospitati anche i familiari delle vittime dell’elicottero di soccorso, purtroppo precipitato durante l’emergenza, senza lasciare scampo ai soccorritori a bordo. In totale sono circa 100 i soccorritori e superstiti che raggiungeranno nei mesi successivi le Isole Eolie.

 

Alloggeranno inizialmente a Lipari, Panarea, Stromboli e Vulcano e, a tal proposito, vorremmo già ringraziare coloro che ci hanno fatto pervenire la conferma per ospitare i gruppi nei mesi di Aprile e Maggio: Residence Mendolita, Gattopardo Park Hotel, Enzo Il Negro, Residence La Giara, Villa Enrica, Hotel Aktea, Hotel Garden, Residence Marina Corta, Residence Baia Portinenti, Hotel Villa Diana, Hotel Villa Augustus, Hotel Miramare, Pedra Residence, Hotel Quartara. Le cene saranno offerte dai ristoranti Filippino, Pescecane, Corallo, Kasbah, Latteria 581, Caffè La Vela, L’Officina del Cannolo, Bar La Precchia, Bar Ristorante Al Pescatore, Ingrid bar, Da Pina.

 

Anche alcuni lidi e le barche turistiche delle isole parteciperanno all’iniziativa, facendo loro vivere al meglio questa vacanza, in particolare già per i primi gruppi ringraziamo il White Beach Lido e il Gruppo Orione di Canta La Notte, la Sea Panarea s.r.l. che hanno già confermato le gite per il primo gruppo.

Le strutture sulle altre isole, in particolare a Salina, saranno coinvolte nei mesi di Settembre e Ottobre e anche per ringraziare chi ha aderito all’iniziativa, segue elenco di hotel e ristoranti coinvolti.

 

Per l’arrivo dei soccorritori del Soccorso Alpino e della Protezione Civile in maggio, oltre che ad alcuni dei superstiti e familiari delle vittime dei soccorritori, sarà coinvolta la stessa Protezione Civile presente sull’Isola di Lipari, il cui delegato straordinario è proprio il Sindaco di Lipari, Marco Giorgianni.

 

“E’ meraviglioso vedere come tantissime strutture alberghiere, operatori e privati delle Eolie abbiano aderito e come questa attività benefica sia stata accolta positivamente nell’arcipelago”, dice Luca Del Bono, Chairman dell’Aeolian Islands Preservation Fund, che ha voluto lanciare questa iniziativa.

 

Per questo, un ringraziamento speciale va proprio a chi ha messo a disposizione qualcosa: E’ questo senso di unione e di collaborazione che rende grandi le nostre isole, pronte a spendersi per offrire ospitalità a questi Eroi italiani moderni, che abbiamo ammirato e con cui abbiamo sofferto durante le attività di soccorso.

 

Le referenti sull’isola di Lipari per questa iniziativa sono Rosi Mollica, AIPF, e Valentina Marino, tour operator Le Isole d’Italia, che stanno svolgendo un lavoro meraviglioso e in forma del tutto volontaria, insieme alla coordinatrice AIPF, Federica Tesoriero.

 

Non è troppo tardi per decidere di dare una mano! Chiunque voglia collaborare, partecipare, mettendo a disposizione anche solo il proprio tempo, per accogliere queste persone speciali e farle sentire a casa, può contattare in qualunque momento Rosi Mollica e Valentina Marino mandando una email a info@leisoleditalia.com

 

 

Luca Del Bono

AIPF, Chairman

www.aeolianpreservationfund.org

info@aeolianpreservationfund.org

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui