LE PERICOLOSE RELAZIONI PATRIMONIALI

0
426
- Pubblicità-

Si svolgerà presso il Teatro Trifiletti di Milazzoil 28 novembre alle ore 15,00,   il convegno  organizzato dall’ AMI (Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani) – Sezione Distrettuale di Messina. L’ incontro tratterà il tema delle “pericolose” relazioni patrimoniali e sarà coordinato e moderato dall’avv. Francesco Genovese, presidente AMI – Messina, il quale introdurrà i lavori soffermandosi sulle riforme nel diritto di famiglia. Sono previsti, in apertura, i saluti del Sindaco di Milazzo, avv. Carmelo Pino, dell’avv. Francesco Russo, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Barcellona P.G, dell’avv. Gian Ettore Gassani, presidente nazionale AMI e dell’avv. Giovanna Impellizzeri, responsabile territoriale dell’AMI di Barcellona P.G.

Si susseguiranno, quindi, gli interventi dei relatori: il dott. Danilo Maffa, G.I.P. di  Barcellona P.G., parlerà degli obblighi patrimoniali del coniuge separato;  il dott. Mario Di Bella, notaio in Milazzo, affronterà la tematica del trust interno; l’avv. Fabrizio Torre, segretario della sezione AMI – Molise, tratterà l’argomento del trust nell’accordo separativo; l’avv. Francesco Ruvolo, consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Barcellona P.G., si soffermerà sulle separazioni simulate e sui profili deontologici; il dott. Nicola Forte, infine commercialista e revisore dei conti, relazionerà sugli effetti fiscali.

In un’epoca di grandi riforme nel diritto di famiglia il Convegno dell’AMI Messina rappresenta l’occasione per fare il punto della situazione sugli aspetti patrimoniali nelle relazioni familiari.

Il convegno è gratuito ed è accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Barcellona P.G., con il rilascio di n. 5 crediti formativi, di cui uno in deontologia. La domanda di iscrizione potrà essere scaricata dal sito www.ami-avvocati.it  o ritirata presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di BARCELLONA P.G.

 Elisa Tiziana Lo Giudice

 Addetto stampa Ami – Messina

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui