L’ufficio provinciale del lavoro garante nella risoluzione della vertenza cooperativa futura.

0
331
- Pubblicità-

CISL FP E UIL FPL: “RUOLO DI GARANZIA DELL’UPL DETERMINANTE”.

ENTRO FINE MESE POTREBBERO ESSERE ACCREDITATI GLI STIPENDI ARRETRATI CHE CHIEDONO I LAVORATORI

 

 

24 giugno ’10 – “La decisione del Direttore dell’Ufficio Provinciale del Lavoro De Francesco di assumere un ruolo di controllo e verifica nella risoluzione della vertenza che interessa la Cooperativa Futura è la più alta garanzia per i lavoratori e per il nostro sindacato di arrivare a una soluzione rapida per il pagamento delle spettanze arretrate ai dipendenti”.

Il segretario generale della Cisl Fp, Calogero Emanuele, esprime la sua soddisfazione per il ruolo che i responsabili di due istituzioni pubbliche di grande rilievo hanno voluto assumersi per la vicenda della Cooperativa Futura. Nel corso della riunione che si è tenuta presso l’Ufficio Provinciale del Lavoro è stato stabilito che l’Amministrazione comunale provvederà a liquidare immediatamente le somme dovute alla Cooperativa Futura che, a sua volta, le impiegherà per il pagamento degli stipendi entro 48 ore dall’accreditamento. “La speranza – ha spiegato Emanuele – è quella che i lavoratori ricevano entro la fine del mese tutte le spettanze loro dovute. Vogliamo riconoscere al Direttore dell’Upl il merito di aver mantenuto lucidità e pazienza nella conduzione della difficile vertenza, complicata anche da passaggi burocratici che hanno allungato i tempi per l’erogazione delle somme e quindi degli stipendi ai lavoratori”.

Entro fine mese, quindi, i lavoratori – che già hanno ottenuto nelle scorse settimane da due a tre mensilità arretrate – riceverebbero le spettanze sino al mese di aprile. “Confidiamo poi – ha concluso il segretario della Cisl Fp – nel lavoro e nel senso di responsabilità dei dirigenti dell’Amministrazione comunale per l’erogazione delle somme dovute anche per le fatturazioni del mese di maggio e di quello, in scadenza, di giugno”. La Cisl Fp chiede al Comune di Messina e ai suoi dirigenti di settore l’applicazione della circolare del 23 aprile 2010 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 30 aprile 2010 con la quale l’assessore regionale alle Politiche Sociali e al Lavoro richiama le amministrazioni ad effettuare i pagamenti in favore delle cooperative “nel termine di tolleranza di 30 giorni dalla presentazione delle relative fatture”.

“Grazie – ha aggiunto Giuseppe Calapai, segretario provinciale della Uil Fpl – alla forte e puntuale azione sindacale di Cisl e Uil che per la felice soluzione della vertenza hanno coinvolto anche il Prefetto e il Sindaco, finalmente i lavoratori della Cooperativa Futura potranno riscuotere gli emolumenti arretrati”.

Nel verbale dell’incontro firmato all’Upl è specificato che, ove non fosse mantenuto da parte della Cooperativa l’accordo a pagare i lavoratori immediatamente dopo l’accreditamento delle somme, i sindacati impegnano l’Amministrazione Comunale a rescindere qualsiasi contratto con la Cooperativa Futura.

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui