M. Lokett al parco museo di POrtofino

0
366
- Pubblicità-

Nel corso dei prossimi giorni, il Museo del Parco di Portofino, Centro Internazionale di Scultura all’Aperto presieduto da Daniele Crippa, e curato da Serena Mormino, in collaborazione con Amarte, si arricchirà di un’altra importante opera di uno dei più celebri Maestri Sud Americani, Milo LOKETT, punto di riferimento per molti giovani artisti, designer, architetti in Argentina, Uruguay e nel mondo. Lokett, nato come imprenditore del mondo tessile, agli inizi del nuovo secolo, ha avuto il coraggio di abbandonare ogni certezza e tradizione imprenditoriale, per dare totale spazio alla sua passione e dote. La sua Arte nasce nell’espressione pittorica gestuale in netto contrasto con presenze geometriche,  e al contempo attratto dal mondo della fantasia ed ironia; esponente plastico chaqueno, si definisce artista “un po’ grafico un po’ pittorico”, sicuramente lontano dagli stereotipi. Da autodidatta, per lui Maestri di riferimento nel percorso sono indiscutibilmente stati Jorge de la Vega, Nigro, Maccio e Deira.

Lokett ha sfidato le superfici fino a sviluppare opere scultoree e complementi di design.

Molto vicino e sensibile alle tematiche in tema di salute ed istruzione dei minori, Lokett opera attivamente ogni anno con la donazione di opere e con la partecipazione a corsi laboratori di pittura e scultura tra cui:

Festival TBA, Paraguay, Brasile e Argentina, Chaco, Jujuy, Corrientes, Misiones, Santa Fe e Buenos Aires.

L’opera entrerà ufficialmente nella collezione permanente del Museo, accanto alle celebri opere di Alviani, Arman, Atchugarry, Angi, Beuyes, Bricalli, Ceccobelli, Chiari, Cogorno, Corner, Costa, Cracking Art Group, De Molfetta, Depero, Dorfles, Fiume, Fontana, Galliani, Guttuso, Kosice, Marangoni, Marchegiani, Mondino, Mustica, Patterson, Pignatelli, Polesello, Pomodoro, Man Ray, Rotella, Spoerri, M. Thun, Vautier, Veronese, solo per citare alcune tra le oltre centosettanta opere presenti in questo prezioso scrigno di arte e natura.

Seguiranno immagini opera e video intervista e performance

La collezione museale è in un continuo ed importante arricchimento, affiancando sempre più la tradizione artistica italiana e straniera del Novecento all’arte di questo nuovo millennio, in un luogo dove la natura, unica vera sovrana del mondo, ha generosamente e sapientemente creato un luogo di rara bellezza e fascino.

L’intervento umano, in questo luogo incantato, difende la bellezza paesaggistica e culturale, offrendo al pubblico un’altra rara ricchezza… l’Arte. Nel corso di più di vent’anni è stato creato un connubio talmente perfetto tra vegetazione ed espressione artistica, da renderle un’unica identità, dimostrando che l’Arte ha una capacità quasi divina e, quindi, il dovere di rendere omaggio alla vita.

Dott.ssa Serena Mormino

Curatrice e Critica d’Arte

Curatrice MUSEO DEL PARCO – Centro Internazionale di Scultura all’Aperto – Portofino

Presidente Associazione Culturale AMARTE

Perito ed esperto iscritto in CCIAA e Tribunale di Vercelli
sezione antichità, oggetti e opere d’arte moderna e contemporanea

@: serenamormino@gmail.com

www.museodiportofino.it

Biografia di Milo Lokett

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui