Turisti al pascolo e Coronavirus a Messina

0
675
- Pubblicità-

Turisti in giro per Messina non rispettano le norme del DPCM. Da una settimana in viaggio in Sicilia

Turisti allo sbaraglio! Questa mattina, anche a Messina, sono entrate in vigore le nuove norme previste dal, DPCM.

Abbiamo voluto dare uno sguardo alla città. I cittadini messinesi, complice la paura, si mostrano alquanto responsabili; file ordinate fuori i supermercati e uffici postali. La spesa è limitata a quanto basta, e quindi un quantità ordinaria. C’è chi indossa la mascherina e chi no, ma tutti osservano le dovute distanze.

Fatto salvo per pochissime persone che, proprio nell’atrio di Palazzo Zanca e sotto l’occhio (del) vigile, restavano a chiacchierare senza il dovuto rispetto delle norme basilari

Non vi erano atti di prevaricazione alle file e accettavano di buon grado quelle saracinesche momentaneamente chiuse.

Una città in regola con quanto le è stato chiesto.

Turisti a Piazza Duomo. Nessuna regola rispettata

Quello che ci ha fatto impallidire è stata la presenza, seppur esigua, di turisti.

A piazza Duomo una trentina di turisti provenienti dalla Germania assistevano allo spettacolo del campanile sedendo attaccati l’un l’altro e senza indossare mascherine. Ho chiesto all’autista del pullman che li ha condotti a Messina da dove provenissero, la risposta è stata: “Sono tedeschi, oggi ripartono ma sono in Sicilia da una settimana, hanno fatto il tour dell’isola. Risiedono a Catania”.

Come potete ben comprendere la risposta è stata una doccia fredda. In una settimana si è contravvenuto a tutto quanto possibile. Aggiungo inoltre che piazza Duomo era presidiata dalle Forze dell’Ordine che si sono astenute dal chiedere spiegazioni.

Turisti in via Garibaldi.

Mi allontano, di poco, e ecco che sulla via Garibaldi una coppia di turisti, probabilmente provenienti anch’essi dalla Germania, circola liberamente e senza mascherine.

Facendo mie le parole di una anziana signora: “U Signuri mi nni sarba”

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui