Elezioni Europee, come votare?

0
218
- Pubblicità-

Le elezioni europee del prossimo 26 maggio si avvicinano sempre più, anche in Italia si vota per scegliere chi dovranno essere i 73 deputati al Parlamento Europeo, ma come si vota? In questo articolo vedremo, in maniera breve e diretta, cosa ricordare per il voto del 26 Maggio!

CHI QUANDO E DOVE? Può votare chiunque, al momento del voto, abbia compiuto 18 anni. Si vota domenica 26 maggio dalle 7 alle 23 e si vota al consueto proprio seggio elettorale, i pazienti ospedalizzati, portatori di handicap e detenuti votano in sezioni diverse da quelle proprie e con modalità definite nel dettaglio dai vari comuni; le forze del’ordine ed armate votano invece nel comune in cui prestano servizio

COME? Si traccia con la matita un segno sul simbolo corrispondente alla lista prescelta ed è possibile esprimere da uno a tre preferenze scrivendo il cognome (ed il nome in caso di omonimia) dei candidati prescelti, tali preferenze dovranno essere di sesso diverso (1 uomo ed 1 donna o 2 donne ed 1 uomo o viceversa) pena l’annullamento della seconda e della terza preferenza espressa. Le preferenze possono essere espresse solo per i candidati facenti parte della lista votata. ATTENZIONE, è possibile votare solamente i candidati all’interno della lista AFFERENTI ALLA CIRCOSCRIZIONE ELETTORALE OVE SI VOTA, vi sono cinque circoscrizione: Nord Ovest; Nord Est; Centro; Sud; ed Isole, dunque se vorrò votare partito X con dei voti di preferenza, dovrò scegliere i candidati afferenti a quella lista all’interno della mia circoscrizione elettorale! Potete trovare i candidati sul sito dei vari partiti o sul tabellone affisso fuori dal seggio.

CHI VIENE ELETTO? Ogni circoscrizione ha diritto ad un numero di seggi fisso dei 73 spettanti all’Italia, in base al numero di voti ricevuto dalle liste tali seggi vengono proporzionalmente ripartiti. Una volta determinato il numero dei seggi spettanti alla singola lista in ciascuna circoscrizione vengono proclamati eletti i candidati con il maggior numero di voti di preferenza candidati all’interno della medesima circoscrizione.

- Pubblicità-
Articolo precedenteIl sogno Europeo
Articolo successivoMimmo Lucano: il vero nemico è la paura
Inizia il suo percorso da attivista all'età di 12 anni ed inizia contemporaneamente l'operato politico di rappresentanza all'interno delle aule scolastiche accompagnando la passione per il montaggio di Video e creazione di filmati. In ambito studentesco viene eletto nel 2016 VicePresidente della Consulta Provinciale degli Studenti di Messina, durante lo stesso mandato viene nominato all’interno del progetto del MIUR “Partecip@rte” all’interno del quale è lui a proporre e mettere in piedi il portale “Consulti@moci, durante il medesimo mandato inoltre è membro dell'organo di Garanzia del ITIS Verona-Trento. Scrive, assieme a Costanza Pizzo, la Proposta di Regolamento Regionale sulla Scuola-Lavoro presentata in Assessorato Regionale. Fonda nel Maggio 2017 "Fare Per Cambiare -Libera Associazione Giovanile-". Dal Novembre 2017 all'Aprile 2018 è stato Responsabile del Coordinamento di UIL Giovani Messina. Diplomato in Informatica e studente alla Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali dell’Università di Messina, dal 26 Maggio 2018 è Coordinatore Amministrativo all'interno di una ONLUS della provincia di Messina Contattami a: amangano@ilcarrettinonews.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui