Natale “senza niente”

0
228
- Pubblicità-

Venerdi 18 dicembre 2009 ore 9,30

Help Center della Caritas Diocesana di Catania

(P.zza Giovanni XXIII ang. V.le Africa)

Adozione a vicinanza – Che cos’è ?

È una invito che la Caritas Diocesana di Catania rivolge ai cittadini di rendere più belli i nostri territori a partire da un lavoro paziente di ricucitura delle lacerazioni del tessuto sociale senza delegare questo compito a nessuno. È un appello a vivere la cittadinanza attivamente e a esprimere concretamente i valori del Vangelo.

 

È un appello a camminare insieme, un esplicito richiamo alla condivisione; un progetto che pone alla base la relazione tra adottante ed adottato.

Adozioni a vicinanza indica una risposta alle speranze dei poveri che “qui e ora” incontriamo attraverso la ricerca di nuove disponibilità di volontariato e chiamando le famiglie a fare strada con altre famiglie, con uomini, donne e minori fragili.

Il progetto si propone di:

  • portare all’attenzione pubblica le situazioni di povertà presenti in Diocesi;
  • formare ed informare la popolazione sulla relazione di prossimità affinché sia ricucito il tessuto sociale che appare spesso lacerato;
  • sviluppare nuove forma di volontariato familiare;
  • creare un sistema integrato di aiuto alle famiglie aperto anche ad altri soggetti che potranno affiancarsi ai promotori.

Chi può adottare?


Nuclei familiari, singoli, gruppi, classi scolastiche.

Come si può adottare?


Adozione relazionale: dopo un congruo periodo di formazione, gli adottanti potranno volontariamente occuparsi del sostegno morale, psichico, di una famiglia o di una persona che principalmente ha bisogno di relazioni significative;


Adozione economica
: sostegno solo economico a famiglie fragili, adulti in stato di grave emarginazione e minori per spese di istruzione. In questo caso sarà taciuto il nome degli adottati per tutelarne la privacy;

Adozione relazionale ed economica: sostegno di un singolo o di una famiglia sia nei bisogni relazionali che in quelli economici.

 

Natale in Caritas

 

E’ tempo di crisi.

I regali sotto l’albero saranno un po’ meno per tutti, qualche tavola sarà meno imbandita del solito, qualcuno rinuncerà alle vacanze sulla neve.

Qualcun altro, invece, passerà il giorno di Natale come il resto dei giorni dell’anno: su qualche panchina o nell’atrio di una stazione, in cerca di riparo dal freddo.

Nessuna tavola imbandita, nessun albero di Natale, nessun regalo, niente torrone, niente di niente.

Per qualcuno questo sarà un “Natale senza niente”

Ma coloro che vivono ogni giorno la prossimità con le persone povere sanno bene che la vera gioia non è nell’ avere tante cose, ma, ripetendo le parole del Papa, “nel sentirsi amati, nel farsi dono per gli altri e nel volersi bene”.

Vorremmo condividere con tutta la città la gioia del dare e del farsi prossimi, coinvolgendo i catanesi nelle attività della Caritas per il Natale.

 

Venerdi 18 dicembre

alle ore 16,00 parte  lo Straludobus del Centro per minori della Caritas del quartiere di Librino “Talità Kum”.

Un’ esplosione di giochi e di allegria “ambulante” in giro per la città.

Il camper utilizzato dai volontari della Caritas catanese durante la loro permanenza nei luoghi colpiti dal terremoto de l’Aquila, trasformato dalla creatività dei volontari della Caritas in un ludobus per fare animazione con i bambini del quartiere di Librino e del resto della città.

Il Camper partirà da via S. Teodoro, 10 a Librino con i volontari e gli operatori del Talità Kum.

 

Martedi 22 dicembre La Festa Senza Niente

a partire dalle ore 16,30 con la pizza per le persone senza dimora e, a seguire, la tombola, presso l’Help Center della Caritas (P.zza Giovanni XXIII, ang. V.le Africa).

Un pomeriggio da trascorrere insieme con la gioia di condividere semplicemente la nostra presenza e poco più…

 

Giovedi 24 dicembre Notte di Natale “senza dimora”.

Festeggeremo il Natale e celebreremo la S. Messa nell’atrio della Stazione Centrale con le persone che, non avendo un tetto, trascorrono ogni notte dell’anno sui treni dismessi o sulle panchine della stazione.

 

Martedi 5 gennaio Concerto Caritas per la pace

Anche quest’anno la Caritas di Catania organizza un concerto dedicato al tema della pace. Il concerto avrà luogo presso la Chiesa di S. Placido, nell’omonima piazza del centro storico della nostra città

 

Albero Solidale

già da alcuni giorni fino alla fine delle feste di Natale, la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania ha deciso quest’anno di erigere nel cortile dei Benedettini, sede della Facoltà, un “albero della solidarietà” in collaborazione con la Caritas. Saremo grati a quanti vorranno contribuire regalando generi alimentari non deperibili e panettoni. La Caritas curerà la distribuzione dei beni raccolti alle persone bisognose.

Per la consegna delle donazioni rivolgersi in Facoltà al sig. Ignazio Sorbello (cortile dei Benedettini, stanza 5, Piazza Dante 32, tel. 095 7102743)

 

Ufficio Stampa Caritas Diocesana di Catania
Gabriella Virgillito
347.7006244
redazione@telestrada.it

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui