Primavera con azioni di Guerrilla comune.

0
295
- Pubblicità-

Quando si parla di Verde cittadino si pensa sempre di sostenere un tema minore rispetto ai grandi problemi della crisi o della disoccupazione. Allo stesso modo quando si parla di aree verdi della citta una idea comune e collettiva vuole che Messina sia una città quasi “desertificata”. In realtà le cose stanno diversamente e a comunicarlo è stato l’Assessore all’Ambiente, Daniele Ialacqua, che in occasione della presentazione della giornata di “Guerrilla Gardening Comunale”, avvenuta oggi nei locali del Comune di Messina, ha reso noto alcuni dati. Risulta così che Messina ha circa 8.000 alberi sparsi lungo tutto il territorio cittadino e almeno cinquanta spazi verdi urbani.

Il primo giorno di primavera, il 21 Marzo dalle 9, 30 alla 13,30, si terrà, continua l’Assessore, la prima giornata di Guerrilla comunale. “Una progetto che prende lo spunto da un movimento internazionale caratterizzato dalla prontezza dell’intervento sul verde cittadino ma che noi abbiamo in un certo qual modo “istituzionalizzato”. Una iniziativa che è la prima nel suo genere a livello nazionale e vedrà coinvolti tutti quei cittadini e associazioni che sono diventati affidatari di spazi verdi urbani”. Si tratta di oltre cinquanta siti verdi che da Torre Faro a Santa Margherita, dal Viale Annunziata a Pazza Duomo e passando per Piazza Cairoli sino a ricomprendere ed interessare tutti e sei quartieri cittadini, vedranno l’intervento di manutenzione e recupero degli spazi verdi da parte di centinaia di “giardinieri” e amanti del verde.

Ma non basta e ai cittadini si affiancheranno le varie associazioni e le quattro partecipate del Comune di Messina, ATO 3, Messinambiente, AMAM e ATM, a cui saranno affidati i compiti più gravosi e impegnativi di recupero come quelli di Villa Dante, dell’Aiuola rotatoria alta Giostra, dello spartitraffico Viale Annunziata e dei Giardini di Vill. CEP.

Con un budget di oltre 2 milioni di euro messi a disposizione nel bilancio Comunale rispetto ai 50 mila euro per il 2013 e 2014, l’Assessore Ialacqua riconosce che questa volta a rispondere sarà direttamente la Giunta di Renato Accorinti e non più “quelli di prima”. E’ per questo che ci tiene a precisare che l’iniziativa di primavera non è isolata ma s’inserisce in quadro più ampio che vede in corso di realizzazione o già appaltati lavori per oltre un milione e 800 mila euro che interessano potature di alberi ed eliminazione di quelli a rischio schianto, la predisposizione del catalogo degli alberi monumentali della città ed interventi di recupero della zona di Cristo Re con la realizzazione di aiuole e parcheggi tra gli alberi.

 E’ previsto inoltre, conclude l’assessore, il rilancio della Campagna d’adozione “verde bene Comune” per l’affidamento annuale con possibilità di rinnovo per un’ulteriore anno di foriere, aiuole o spazi verdi o abbandonati; ed ancora, il protocollo d’intesa con gli ordini professionali per la realizzazione dei Eco Spazi Urbani e per il quale i professionisti che volessero aiutare i privati affidatari degli spazi ricevuti in adozione dall’amministrazione, potrebbero vedere realizzati il loro Eco Spazio attraverso l’intervento diretto da parte del Comune di Messina. Meritorio infine, il coinvolgimento dei ragazzi attraverso il protocollo d’intesa con l’Istituto Agrario C. Cuppari e che vedrà presto i giovani studenti cimentarsi con la potature degli alberi di arancio amaro che circondano Palazzo Zanca.

Pietro Giunta

 

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui