Un odore che tormenta Torre Faro

Lo scambio tra i camioncini e gli autocompattatori genera specialmente nella stagione estiva un odore nauseante. Gli abitanti del posto chiedono risposte e azioni dal quartiere.

0
1154
- Pubblicità-

Di fronte all’abbandonato Motel Faro, nel tratto finale del lungomare di Via Circuito, ogni mattina avviene il trasferimento dei rifiuti dai camioncini del porta a porta agli autocompattatori. Durante questa operazione accade che molti sacchetti di rifiuti cadano per la strada, generando così un odore nauseante e pozzanghere dal colore scuro.

Gli abitanti della zona, difatti, da settimane si lamentano del punto in cui avviene lo scambio poiché si trova non lontano dalle abitazioni e, soprattutto, in uno dei punti d’ingresso al borgo marinaro. Il lungomare del Circuito è, inoltre, frequentato da turisti e visitatori poiché rappresenta un’eccezionale punto di osservazione dello Stretto, in particolare della sponda calabrese di Scilla.

Torre Faro è stato il primo villaggio nel Comune di Messina a sperimentare la raccolta differenziata porta a porta sin dal 2007, per poi attuarla e potenziarla ufficialmente solamente nel 2013.

La richiesta di molti residenti è quella di spostare il punto di scambio.

A dare la segnalazione di tale disagio, sono stati molti nostri lettori del borgo marinaro, che da settimane attendono una risposta da parte del quartiere e della azienda.  

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui