Una birra per la citta’ di Messina

0
364
- Pubblicità-

Il costo dell’operazione è di circa 2 milioni di euro e il T.F.R. degli ex lavoratori della Birra Messina non è sufficiente a coprire le spese necessarie. E’ in questa scia che si colloca la manifestazione per raccogliere fondi, presentata oggi alla presenza dell’assessore alla cultura, Antonino Perna, “A tutta birra”.

Lasciati in mezzo ad una strada dall’imprenditore Alessandro Faranda, hanno messo insieme le forze e deciso di formare una cooperativa di lavoro affiancata da una fondazione “il Birrificio Messina”. La location per organizzare la manifestazione è il vecchio monte dei pegni oggi divenuto il bene artistico-culturale del Monte di Pietà, e domani, 25/07/2014 alle 20.30, si potrà vedere sfilare e soprattutto cantare 4 bands musicali e uno spicial guest. “Nel giro di due giorni siamo riusciti ad avere il sito, concessoci gratuitamente dalla Provincia di Messina, che si è accollata anche le spese di luce e palco”, ci dichiara Antonella Melis una delle organizzatrice della manifestazione insieme a Giuseppe Cardullo. Big Mimma, Sicilia e Dintorni, Stanza della Nonna e Ka Jha City, saranno i gruppi musicali che interverranno all’evento, special guest Franco Lavigna.

Il piano industriale per recuperare questo antico mestiere è stato approntato dall’ex assessore Gaetano Giunta. È il presidente della cooperativa Mimmo Sorrenti che ci conferma che il costo complessivo dell’operazione di recupero industriale è di circa 2 milioni di euro, che i lavoratori con il loro TFR raggiungono gli 850 mila euro, che si sta procedendo a chiedere un prestito bancario per la differenza e, soprattutto, che in questa avventura hanno avuto vicino solo e sempre i cittadini di Messina.

Pietro Giunta

- Pubblicità-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui